CRONOS
il tempo dell'informazione


Trasformazione digitale, a Marsciano in aumento infrastrutture, servizi e utenti

di Simone Ricci

L’accesso alle nuove tecnologie digitali e alla rete è sempre più un fattore strategico per un territorio che vuole dotarsi di servizi innovativi in campo sociale, culturale e informativo, ridurre i costi (soprattutto di tempo) della burocrazia, favorire lo sviluppo delle sue imprese, del turismo… insomma, migliorare la qualità di vita dei suoi cittadini. Tra gli attori che sono al lavoro per facilitare questa corsa alla connettività c’è anche il Comune di Marsciano che, nel suo piccolo, sta rilanciando l’infrastruttura “MarscianoWiFi”, il wifi pubblico e gratuito, per l’accesso alla rete, che consiste in una serie di antenne dislocate sul territorio. In particolare, sono 10 i punti di emissione tra Marsciano, Ammeto, Papiano, Spina, Castiglione della Valle, San Biagio della Valle. A breve si aggiungerà anche Cerqueto con un cosiddetto hotspot che coprirà l’area difronte il locale circolo ricreativo ed il bar. Il Comune ha diffuso i dati di utilizzo di questa infrastruttura da parte di cittadini e turisti e così vediamo che in 4 mesi di funzionamento risultano registrati 1492 utenti con oltre 21.000 connessioni effettuate. Negli ultimi 30 giorni si sono aggiunti 146 nuovi utenti e si sono collegati 90 utenti unici al giorno di media per circa 400 ore al giorno complessive. Dati che fanno confermare all’Amministrazione la volontà di ampliare ulteriormente il servizio anche ad altre aree del territorio comunale. Da agosto 2018 si è aggiunto anche il Digipass, un progetto regionale che ha permesso l’allestimento di spazi dove i cittadini possono accedere, grazie anche alla figura di un facilitatore, ai servizi digitali della pubblica amministrazione e partecipare anche ad attività formative nell’uso delle nuove tecnologie. Nel Digipass di Marsciano, presente presso la sala Vallerani in piazzetta San Giovanni (oltre che nella sala Aldo Capitini del Municipio e in Biblioteca), si sono attivati, a partire da settembre, alcuni corsi di formazione rivolti ad associazioni (in particolare della terza età) dedicati all’alfabetizzazione digitale e ad un uso proficuo e sicuro della rete. Tra i beneficiari anche commercianti locali per i quali sono state organizzate attività formative sulle tematiche legate alle opportunità digitali per l’ampliamento del proprio volume di affari. Significativa anche la collaborazione con le scuole e con la rete dei loro animatori digitali. Accanto alle attività organizzate vanno registrate anche le numerose presenze giornaliere, in particolare di studenti che, attraverso le strutture del Digipass presenti presso la Biblioteca, svolgono ricerche e attività di studio.E poi c’è la fibra. Qui si gioca la partita più importante che questa volta vede in campo le grandi aziende delle telecomunicazioni. Finalmente sta partendo su tutto il territorio comunale il servizio di connessione veloce tramite la rete telefonica, dopo che gli interventi infrastrutturali necessari si erano già conclusi da svariati mesi. Stiamo a vedere se il servizio sarà all’altezza delle aspettative.

21-08-2019



Stampa